Un rituale da fare in inverno …e non solo! Il trataka della candela

candle-animated-gif-1.gif

Quando ero piccola mi capitava durante la messa di fissare nella chiesa un po’ buia la luce di una candela, e di rimanerne come rapita fino a perdere i contorni delle cose e rimanere incantata. Sicuramente stavo già praticando il trataka, senza saperlo…

La luce, l’energia del fuoco cattura completamente i nostri pensieri  avvicinandoci ad uno stato meditativo. I benefici sono subito tangibili: ripulisce la mente dai pensieri,  riequilibra il sistema nervoso, favorisce il sonno, donando un profondo senso di calma e pace. A livello fisico aiuta la messa a fuoco e a correggere  difetti degli occhi come la miopia.

Questa pratica che appartiene all’universo delle tecniche yoga di purificazione del corpo, viene chiamata Trataka che in sanskrito significa “fissare stabilmente una cosa”.
Gli occhi sono la porta di ingresso verso la mente. Quando gli occhi sono fissi e fermi, anche la mente è fissa e ferma.

Come si esegue?

Poni  una candela alla distanza di un braccio e la fiamma all’altezza dello sguardo. 
Siedi in una posizione comoda (sukasana), la colonna vertebrale eretta, le mani appoggiate alle ginocchia. 
Inizia a fissare la fiamma della candela cercando di tenere gli occhi aperti. Puo’ capitare che lacrimino un po’. Sbatti le palpebre sensa sfregare gli occhi e ricomincia fiducioso.

Dopo circa 5 minuti, chiudi gli occhi e visualizza il riflesso della fiamma nel tuo schermo frontale tra le due sopracciglia, nel terzo occhio e nota tutte le sfumature di luce e talvolta anche di colori. Continua a concentrare il tuo sguardo e non lasciare che i pensieri esterni ti disturbino.

Quando l’immagine sparisce, apri nuovamente gli occhi e fissa un’altra volta la fiamma. Ripeti questo procedimento per circa 15/20  minuti.

E’ una pratica di visualizzazione particolarmente adatta in autunno e in inverno, periodi nei quali bisogna riequilibrare gli elementi aria ed etere, che favoriscono la dispersione. La fiamma e il calore in generale hanno proprietà di concentrazione  e mai come in questo periodo,  hai bisogno di coltivare questa centratura dentro di te. Non a caso queste stagioni sono il periodo migliore per praticare la meditazione.
Inoltre visualizzare il fuoco e la luce ti aiuta a portare energia riscaldante,  luminosa e positiva nel corpo.

Il trataka della candela va a stimolare Ajna chakra, il nostro 3 occhio, purifica la mente  e libera dai pensieri così da’ favorire  una straordinaria chiarezza mentale e concentrazione.
Estremamente efficace se soffri di insonnia , se hai gli occhi stanchi perchè sei stato troppo tempo al computer o se hai la testa piena di pensieri e sei stressato.

Quando si esegue?

Si esegue dopo la pratica delle asana e prima dello yoga nidra o come vera e propria pratica meditativa.

Sotto ti guido in una meditazione con Trataka. Buona pratica!

** Se pensi che questo articolo ti sia stato utile, condividilo cliccando il pulsante sotto. Mi aiuterai cosi a diffondere la meravigliosa disciplina dello yoga. Grazie mani

Namasté
Cri
mani

1 pensiero su “Un rituale da fare in inverno …e non solo! Il trataka della candela”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...